Il Pil balla

Il Pil balla

I dati che sono stati divulgati ultimamente confermano che il Pil del nostro paese nell’ultimo quadrimestre dello scorso anno, il 2014, è stato pari al -0,8%, dati veramente disastrosi.

Meno male che ad inizio 2015 e precisamente nel primo trimestre si è verificato un recupero netto con i valori che si sono portati ad un +0,3%.

Se non ci fosse stato un valore così disastroso in precedenza, non si sarebbe neanche fatto caso al risultato del primo trimestre, stiamo parlando di un vero e proprio capovolgimento di fronte che si presenta in un momento in cui sembra andare tutto bene compresi i valori dello spread che si trova sotto quota 100, l’occupazione cresce e la disoccupazione cala.

Oltre questo dobbiamo mettere in campo anche i valori positivi della bilancia commerciale riguardante la differenza fra import ed export.

Ma non finisce quì, l’eurozona ha definito buone le nostre riforme e quindi non sono previsti ulteriori ritocchi riguardo al deficit, il quantitative easing stà aiutando tutta l’economia europea compresa quella italiana con prestiti alle aziende semplificati da parte delle banche.

La nostra moneta ha raggiunto i minimi storici da undici anni a questa parte con il cambio Euro/Dollaro a quota 1,10.

Per tutti i trader impegnati con le opzioni binarie questa situazione propone molte opportunità, valutate bene l’indice FTSE Mib è operate con intelligenza e tempestività.

Categories: News

About Author